La palude Charlotte Link
Avventurina e i LIBRI,  Libri e serie TV

«La palude» un libro di Charlotte Link

Ultimamente il blog ha abbracciato tante novità ed oggi sono qui a proporvene un’altra con il libro «La palude» di Charlotte Link, per portarvi alla scoperta di un genere letterario non ancora trattato, ovvero quello dei gialli-thriller.

Siete pronti a vivere quest’avventura insieme?

Iniziamo 🙂

L’autrice La palude Charlotte Link

Charlotte Link è una scrittrice tedesca, oggi considerata una delle più talentuose scrittrici contemporanee.
Figlia della famosa scrittrice e giornalista Almuth Link, ha scritto la sua prima opera all’età di 16 anni.
Vincitrice di numerosi premi letterari, deve la sua fama soprattutto alla sua versatilità: conosciuta inizialmente per i suoi romanzi a sfondo storico, ha avuto molto successo anche con i suoi romanzi gialli, tanto che ogni suo nuovo libro occupa per mesi i primi posti delle classifiche tedesche.

La trama 

Ottobre 2017: in una spettrale brughiera nell’Inghilterra del Nord viene ritrovato il corpo di Saskia Morris, una 14enne scomparsa l’anno prima a Scarborough, nello Yorkshire.
Contemporaneamente nella stessa zona un’altra ragazza della stessa età che afferma di essere stata rapita, Amelie Goldsby, è strappata alla morte da uno sconosciuto che riesce a trarla in salvo.
C’è poi quel vecchio caso irrisolto del 2013, in cui un’altra quattordicenne, Hannah Caswell, era spartita senza lasciare più tracce.
C’è forse un fil rouge che unisce tre coetanee così diverse tra loro per carattere ed estrazione sociale?
Si fa sempre più insistente l’idea di un omicida seriale, ma l’ispettore capo Caleb Hale sembra brancolare nel buio.
Quando per una serie di circostanze, si troverà implicata in quella spirale di violenza e segreti anche Kate Linville, sergente investigativo di Scotland Yard, le cose prenderanno una piega diversa.

Ma quanto sarà pericoloso scoprire la verità?

Cosa ne penso

Il libro «La palude» di Charlotte link mi era stato consigliato da una di voi lettori, in un box domande che avevo inserito su Instagram.
Essendo un genere che leggo di rado mi sono semplicemente fidata e…vediamo un po’ come è andata!

Ho apprezzato davvero molto vari aspetti: a partire dall’attenzione ai dettagli e alle descrizioni, la realistica rappresentazione autunnale e cupa dell’Inghilterra del Nord, la trama decisamente originale.
Altrettanto interessanti anche il ritmo della narrazione, indispensabile per tenere sempre sull’attenti il lettore e farlo rimanere incollato alle pagine, chiedendosi continuamente: ma dove vuole arrivare?
Cosa si inventerà adesso?
L’autrice poi, ha sapientemente disseminato indizi praticamente ovunque per cui vi troverete continuamente a sospettare di tutti, andando così ad aumentare la suspence.

L’unico punto dolente a mio avviso, è invece la rappresentazione sia del povero ispettore capo Caleb Hale, che sembra ricadere nel cliché del poliziotto imbranato e un po’ incapace, ma anche del sergente di Scotland Yard Kate Leville, che si intrufola senza troppi complimenti nelle indagini (da darle una padellata in testa, per intenderci) ed è così terribilmente impacciata nei rapporti personali (rendendola a mio avviso un po’ prevedibile in alcuni dialoghi).

Charlotte Link però, fa decisamente il botto e riprende in mano le redini con il finale, con colpi di scena anche all’ultimo momento che vi lasceranno senza dubbio a bocca aperta.

Conclusione

Voi cosa ne pensate?
È un genere che apprezzate o che ancora non avete mai letto?
Come sempre vi lascio il link affiliato Amazon per acquistare in comodità il libro «La palude» di Carlotte Link.


Non dimenticate di lasciarmi un commento per farmi sapere la vostra opinione su questo libro e per dirmi se lo acquisterete.
Avete altri titoli da suggerirmi?

Passate a trovarmi anche su Instagram e Facebook per essere sempre aggiornati sulle novità del blog ed invitate anche tutti i vostri amici!

Take care 🙂

 

SHARING IS CARING

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto